Ricordarsi di me Password dimenticata? ?
 Posizione : Home > Clinique du Poids site > Dimagrire > Comprendere i propri errori alimentari
Il metodo LeDiet
Calcola il tuo BMI
Dossier Nutrizione
Le mie domande - le vostre risposte
Enciclopedia nutrizionale
Ricette per la linea
Frutta e verdura
di stagione
Calcolo la mia
attivita fisica
Comprendere i propri errori alimentari
Non è sempre scontato sapere quali sono gli errori alimentari che si commettono. A volte, credendo di fare bene, ci si basa su teorie oggi superate ma che restano nell'inconscio collettivo, come "i farinacei fanno ingrassare" o "i prodotti light fanno dimagrire".

Da molti anni, ormai, sappiamo che si tratta di informazioni inesatte e che bisogna consumare tutti i tipi di alimenti: ciò che importa è saper gestire le quantità consumate come pure i vari pasti per equilibrare l'alimentazione settimanale.
Infatti, nessun alimento fa ingrassare o dimagrire, è solo una questione di frequenza e di quantità. Infatti, per perdere peso progressivamente e poi mantenere il peso forma raggiunto, si consiglia di consumare dei farinacei a ogni pasto.
Analogamente, nessun alimento fa dimagrire, perché tutti sono fonti di energia, anche se alcuni lo sono molto più di altri.

Errori alimentari

Gli errori alimentari responsabili di un aumento del peso o addirittura di carenze alimentari, che possono ripercuotersi sulla salute, sono dovuti a:

- un consumo eccessivo di zuccheri o grassi che stimola lo sviluppo della massa grassa corporea. L'eccesso di massa grassa corporea può provocare numerose malattie, come disturbi cardiovascolari, diabete, colesterolo, ecc.
I grassi si presentano sotto forma di condimenti – burro, olio, panna, ecc. - ma anche "nascosti" nel formaggio, negli insaccati, nella pasticceria, nei dolci, ecc.

- un consumo eccessivo di alcol. L'alcol è molto calorico perché apporta 7 kcal/g.

- un consumo insufficiente di proteine che impedisce di mantenere la massa muscolare o addirittura la riduce a beneficio della massa grassa.

- un consumo insufficiente di glucidi complessi, responsabile della mancanza di tono e degli attacchi di fame fra i pasti. Inoltre, i pasti poveri di glucidi complessi sono spesso più ricchi di lipidi quindi più energetici, il che costituisce un pessimo calcolo! Si ricordi che 1 grammo di glucidi apporta 4 kcal e 1 grammo di lipidi 9 kcal.
Da notare che 1 o 2 ore dopo un pasto senza pane né farinacei, si può essere leggermente in ipoglicemia, il che può provocare una sensazione di fame ma anche portare il corpo a immagazzinare parte del pasto seguente.

Per perdere peso, in buona salute e senza ricadute, è assolutamente necessario evitare di commettere questi errori. Ma non tutti commettono gli stessi errori alimentari. Spesso, basta prendere coscienza di tali errori per correggerli in modo efficace e molto semplice: consumare meno grassi o meno zuccheri o diminuire la quantità di alcol.

>> Torna al tema "Dimagrire"